Young e Romagnolo vincono a Oropa

31 Luglio 2018

Edward Young ed Elena Romagnolo sono i vincitori della 43ma edizione della Biella-Oropa.


 

Va in archivio la 43ma edizione della Biella-Oropa. Il successo è andato all'inglese Edward Young, da tempo residente nel Canavese, portacolori della Podistica Valchiusella e spesso in gara nel Biellese. Ha vinto la sua prima Biella-Oropa col tempo di 48:14 senza possibilità di distrarsi troppo o di controllare nel finale: nella seconda parte di gara, infatti, ha sempre avuto a ridosso Gabriele Gagliardi (Brancaleone Asti), secondo a 20 secondi. Altri due atleti, dunque, che entrano nel club di chi ha corso questa gara al di sotto dei 50 minuti. Sul terzo gradino del podio Loris Mandelli (Carugate) che alla distanza ha prevalso su Giuseppe Molteni (Atl. Desio), vincitore dell'edizione 2016. Come di consueto sono stati premiati i primi sei assoluti, dunque onore di citazione anche per Manuel Molteni (Villa Guardia) e Andrea Secchieri (Atl. Desio).

In ambito femminile grandissimo tifo per Elena Romagnolo, portacolori della Pro Patria Cus Milano: la triverese due volte olimpica continua ad avere molti fans che ha ripagato con una gara fantastica. Ha vinto col tempo di 56 minuti netti andando ad infilarsi addirittura al 5° posto della classifica all-time sul tracciato di 12,2 chilometri, ovvero quello corso dal 2005 ad oggi. Mai in discussione la sua vittoria, considerando il vantaggio già accumulato nei primi chilometri. Sul secondo gradino del podio la maratoneta tricolore Elisa Stefani (Brancaleone Asti) arrivata a 2 minuti e mezzo da Romagnolo e seguita a poco meno di un minuto da Giovanna Caviglia (Atl. Alessandra): entrambe hanno chiuso sotto i 60 minuti di gara. Salgono quindi a 16 le atlete capaci di chiudere in meno di un'ora. A completare il podione da sei anche Eufemia Magro (Dragonero), Katarzyna Kuzminska (Canavesana) e Lara Giardino (Biella Running).



Condividi con
Seguici su: