Piemonte culla dell'atletica leggera (15ma parte)

23 Aprile 2020

Fuori pista. I protagonisti degli anni 2000.

 
Lo sviluppo della corsa su strada fece nascere  tre società che per un decennio hanno cercato gloria nelle gare di resistenza: Cover AVO,  poi Cover Mapei di Gianpaolo Pizzi a Verbania, Maratona di Torino, poi Turin Marathon di Luigi Chiabrera e Runner Team 99 SBV di Claudio Favaretto a Volpiano.

Numerosi gli atleti della Cover.
Rachid Berradi arrivò alla Cover dalla Forestale, restò solo tre anni, poi tornò alla sua prima società. Nel palmares 13 maglie azzurre con partecipazione alle Olimpiadi di Sidney nei 10000, oro agli Europei U23 sempre nei 10000, record italiano di mezza maratona nel 2002, 1h00’20”, quattro titoli italiani, due cross, 10000 e mezza maratona.
Federico Simionato dall’ Atletica Canavesana,  stette due anni, 11 anni all’Aeronautica Militare e finì la carriera nell’Atletica Futura. Due maglie azzurre e un titolo di mezza maratona. Molte le donne delle Cover, la più grande è stata Maura Viceconte, dall’INA Primavera, alla Maratona di Torino, dal 2002 alla Cover. In azzurro 12 volte: Olimpiadi di Sidney, bronzo individuale e argento di squadra agli Europei di Maratona, cinque titoli: 10000, 2  mezza maratona e 2 maratona. Detiene il record dei 10000 in 31’05”57, quello di maratona 2h23’47” a Vienna è stato battuto nel 2012. Fatna Maraoui dall’ UG Biella, dopo quattro anni passò all’Esercito. Ha vestito 12 volte la maglia azzurra, tre titoli nei 10 km su strada. Patrizia Tisi, tuttora in attività, stette alla Cover dal 2006 al 2010. Ha indossato 14 volte la maglia azzurra, un titoli in mezza maratona. Gloria Marconi, solo due anni alla Cover, è stata anche alla Fiat Sud Formia.  13 volte azzurra: 4 Mondiali, 1 Europeo e 1 Militare. Sei titoli: 1 mezza maratona, 2  - 5000, 3 – 10000. 
Tre, purtroppo furono squalificati per doping: Roberto Barbi, Giuliano Battocletti e Fabio Rinaldi.

Battocletti arrivò alla Cover dalle Fiamme Oro, vanta 17 maglie azzurre, molte nel cross, quarto nella mezza maratona ai Giochi del Mediterraneo un bronzo nei Mondiali Junior sui 5000. Due titoli nel cross, uno nella mezza maratona e uno nei 10000. Per il chivassese Rinaldi  una maglia azzurra e un titolo nella maratona. Barbi, cinque maglie azzurre, 3 titoli di Maratona.


Del Runner Team Volpiano è l’altra grande maratoneta piemontese, l’alessandrina Valeria Straneo che nel 2012 ha migliorato il record di maratona 2h23’44”. Ha indossato otto volte la maglia azzurra: Olimpiadi di Londra, ottava e Rio de Janiero, argenrt ai Mondiali di maratona a Mosca, oro ai Giochi del Mediterraneo. Nadia Ejjafini, italiana dal 2009, cinque volte azzurra, detiene il record di mezza maratona 1h08’27”; due titoli:10000 e mezza maratona. Marcella Mancini nel Runner Team dal 2006 al 2014, due maglie azzurre e due titoli di maratona. Da ricordare Francesco Bona, l’eterno secondo, per tre  volte vicecampione italiano di maratona, Cresciuto  nell’UG Biella, un anno al Runner Team, e infine all’Aeronautica Militare. Due maglie azzurre, un titolo nella mezza maratona, bronzo in maratona  ai Mondiali militari, argento a squadre di maratona a Torino. 

Tiziana Alagia della Maratona di Torino, tre maglie azzurre e un titolo di maratona. 
Federica Dal Ri un anno alla Sisport, 15 maglie azzurre, cinque titoli: 2 – 5000, 1 – 10000, 1 – maratona, un 3000 indoor.

Sara Brogiato cresciuta nel Murialdo, al Cus Torino e ora all’ Aeronautica tre maglie azzurre e untitolo di mezza maratona.

Un titolo nella mezza maratona per la cuneese Silvana Cucchietti dell’ INA Primavera; uno per l’alessandrina Elisa Stefani in maratona; uno per la novarese Claudia Gelsomino Atletica Palzola in maratona

Il 12 e 13 ottobre 2002 Torino ospitò i Campionati del mondo di marcia, uno spettacolo indimenticabile nel salotto sabaudo tra Piazza Castello e  Piazza San Carlo, 300 atleti da tutto il mondo, storico oro italiano sui 20 km di Erica Alfridi.
Il giorno dopo a Saluzzo Giorgio e Maurizio Damilano inaugurarono La Scuola del Cammino per mettere a disposizione della marcia la loro grande esperienza.
La biellese Elisabetta Perrone della Forestale, 39 maglie azzurre: Olimpiadi di Barcellona., Atlanta, Sydney e Atene,   cinque Mondiali con un bronzo, quattro Europei, due Giochi del Mediterraneo con un oro e un argento. Sette titoli: quattro 5000, due 10000 e un 20 km. La cuneese Elisa Rigaudo, Cus Torino, Fiat Sud Formia, ancora Cus e infine Fiamme Gialle, 25 maglie azzurre, quattro Olimpiadi Atene, Pechino bronzo, Londra e Rio de Janeiro, sette Mondiali, un Europeo Bronzo, Giochi del Mediterraneo oro. Tredici titoli italiani. L’astigiana Rossella Giordano, dal Fiat Sud Formia alle Fiamme Azzurre, 25 maglie azzurre, Olimpiadi di Atlanta e Atene, tre Mondiali, un Europeo, tre Universiadi con 3 argenti. Due titoli  italiani. 
Lorenzo Civallero ha iniziato nell’Atletica Saluzzo per poi passare ai Carabinieri e ritornare alla sua prima società come Master; 15 maglie azzurre con partecipazione a tre Mondiali,  un oro e un argento alle Universiadi, Europei  U23 e Mondiali Junior.  
Federico Tontodonati ha iniziato nel Cus Torino, poi all’Aeronautica. Tredici maglie azzurre: due Mondiali assoluti e uno Junior, tre Coppe del Mondo assolute e due Junior, due Europei assoluti , uno U23 e uno Junior, una Universiade, una Coppa Europa Junior. Otto titoli assoluti: tre 50 km, due 20 km e uno 5000 universitario. Da aggiungere due U23 su 50 km, uno Junior 10000 e uno 5 km, un Allievo 10000 e uno indoor 5000. 
Stefano Chiesa cresciuto nel Marathon Verbania,  GAV Verbania è attualmente nei Carabinieri, ha appena iniziato l’attività vincendo un titolo nel 2017, azzurro ai Mondiali di marcia, ha conseguito abbondantemente il minimo (3h50’00”) per le Olimpiadi di Tokyo sui 50 km di marcia con 3h48’25”



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate