Piemonte culla dell'atletica leggera (14ma parte)

22 Aprile 2020

In pista. Velocità e mezzofondo negli anni 2000.

 
Una sola atleta di valore nella velocità Daniela Graglia dall’Atletica Fossano al Cus Torino, poi alla Fondiaria SAI, ACSI e Esercito. 24 maglie azzurre, Olimpiadi di Sidney, 1 Mondiale indoor, 1 Europeo outdoor e 3 indoor, 4 Coppe Europa un argento e due bronzo. 20  titoli: due 60 indoor 2, uno 100,  tre 200 outdoor e tre indoor, due 400, due staffette indoor, quattro 4 x 100, tre 4 x 400.
Martina Amidei velocista del Cus Torino, poi Aeronautica è tornata a casa. Ha vestito quattro maglie azzurre: 1 Mondiale  e 1 Junior, 3 Europei  e 2 U23;  7 titoli universitari 2 Junior. 
Di lungo corso l’attività di Fabio Cerutti, arrivato da Esordiente alla CBR di Borgaretto, passato poi al Cus Torino, all’Atletica Riccardi, alle Fiamme Gialle e infine all’ Athletica Club Asperia. Aveva cominciato come lunghista, campione italiano Junior con 7,30, poi problemi ai tendini lo obbligarono a dedicarsi alla velocità con ottimi risultati. 22 maglie azzurre: Olimpiadi di Pechino e Londra, 2 Mondiali outdoor e 2 indoor, 3 Europei outdoor e 3 indoor  con un argento conquistato a Torino,  un oro e un bronzo ai Giochi del Mediterraneo, 1 Europeo Under 23; convocato anche due volte per la World Relays campionato di staffette mondiale. Cinque titoli assoluti oltre quello Junior:  3 nei 100, 1 nei 60 indoor e 2 nella 4 x 100.
Due atleti dal destino parallelo Davide Manenti velocista e Marco Fassinotti altista, entrambi cresciuti nella Safatletica , poi nell’Atletica Piemonte Mizuno, arruolati nell’Aeronautica Militare nel 2010. 
Davide Manenti cresciuto nella Safatletica , poi nell’Atletica Piemonte Mizuno, arruolato nell’Aeronautica, ha vestito 13 volte la maglia azzurra: Olimpiadi di Londra e Rio de Janeiro, Mondiali di Doha con record 4 x 100 38”11, 3 Europei, 2 Giochi del Mediterraneo due ori, una Universiade e una World Relays, a questi vanno aggiunti un mondiale Junior e un Europeo U23. Cinque titoli assoluti: 1 nei 200, 2 - 4 x 100 e 2 -  4 x 200 indoor; da aggiungere due titoli da Promessa, uno da Allievo e uno da Cadetto.

Personali: 60 indoor 6”86, 100 - 10”51, 200 – 20”44, 400 – 46”66.
Il ligure Davide Re, cresciuto nel Maurina Olio Carli, studente di Medicina a Torino arrivò al Cus da Promessa, restò solo due anni poi è passato alle Fiamme Gialle dove lo scorso anno ha stabilito il nuovo record italiano dei 400, 44”77.  13 maglie azzurre: due Mondiali, due Europei, una Universiade, due ori ai Giochi del Mediterraneo, Europei a squadre due ori e un bronzo, un World Relays. A questi vanno aggiunti: un Mondiale Allievi, un Mondiale Junior, due argenti ai Giochi del Mediterraneo U23, e un bronzo agli EYOF, le Olimpiadi giovanili europee. Cinque titoli assoluti: 1  nei 200, 2 nei 400, 2 nella 4 x 400 indoor. 
Altro mezzofondista veloce di valore Michele Tricca, valsusino, cresciuto nel Savoia, un anno all’Atletica Susa e poi alle Fiamme Gialle. Aveva cominciato con la corsa in montagna, poi Augusto Fontan ha scoperto le sue buone qualità in pista ed è cominciata la sua carriera, stabilendo il primato dei 400  Junior,  46”09. Undici maglie azzurre: Mondiale di Doha, tre Europei outdoor e uno indoor,  due Giochi del Mediterrano con due ori, un World Relays; un Europeo U23 con bronzo, un Europeo Junior con un oro e un bronzo, due Mondiali Junior e uno Allievi. Un solo titolo individuale nei 400 indoor, 7 nella 4 x 400 outdoor e 6 indoor. 
Particolare la storia di Koura Kaba Fantoni arrivato a 3 anni a Torino dallo Zaire, si trasferì a Mondovì dove Milvio Fantoni lo adottò per non farlo espellere dall’Italia. Fu arruolato dalle Fiamme  Gialle, poi tornò a Mondovì e finì la carriera nello S.C Catania. La carriera azzurra durò solo due anni: Europei U23 con 2 medaglie di bronzo, Mondiali di Helsinki, Coppa Europa nel 2005, Europei di Goteborg  e Coppa Europa nel 2006. Nelk 2007 fu convocato per i Mondiali di Osaka, ma fu espulso per una uscita notturna non autorizzata. Quattro i titoli assoluti  conquistati: 60 e 4 x 100  indoor e 100 e 200 outdoor, oltre a due Promesse 100 e 200.
Brayan Lopez, mezzofondista, esordisce nell’Atletica Ivrea, poi all’Atletica Pinerolo, quindi all’Athletic Club Alperia.  Quattro maglie azzurre: 2019  Mondiali di Doha 4 x 400 mista, bronzo agli Europei U23 nei 400, Europei indoor 4 x 400.

2017 Europei U23 outdoor bronzo e indoor, 2016 Mondiali Junior, 2015 argento Europei Junior, 2014 Giochi Olimpici Europei Giovanili. Quattro titoli: 2014 Allievi indoor 400, 2015 Junior 4 x 200, 2017 U23 4 X 200 e Challenge 4 X 400.
Il Cus Torino più rivolto alla pista può vantare tre atleti di buon livello. Livio Sciandra dalle giovanili del CBR Borgaretto passò al Cus Torino nel ’98 in cui stette cinque anni, un anno nei Carabinieri e poi nell’Aeronautica Militare. Undici maglie azzurre: bronzo alle Universiadi, quarto ai Giochi del Mediterraneo. Cinque titoli negli 800, 3 outdoor e 2 indoor.  Marouan Razine è cresciuto nel Murialdo di Rivoli, al Cus nel 2007 e poi nell’Esercito. Sette maglie azzurre: due Europei. Quattro titoli nei 5000 assoluti, tre  U23, quattro Junior e  uno Allievi. Soufyane El Kabbouri mezzofondista del Cus Torino, tre maglie azzurre: Europei, Universiadi, due Europei U23,Giochi del Mediterraneo U23,  Mondiale Junior. 
Marzena Michalska è arrivata in Italia dopo 21 presenze in nazionale, ha sposato Claudio Piana, diventata italiana è stata sette volte azzurra, un Campionato Europeo. Detiene il record dei 3000 siepi  9’54”62. Due titoli italiani. 
Valentina Costanza mezzofondo, dal Val Mos allo Zegna, poi Cus Bologna infine Esercito.  Sei maglie azzurre, per ben 18 gare internazionali da Allieva a Assoluta in sette anni dal cross, agli 800, ai 1500 ai 3000 siepi. Tre titoli nei 3000 siepi e uno Universitario, da aggiungere dieci titoli da Allieve a Promesse. 
Elena Romagnolo, mezzofondo, ha iniziato nello Zegna, al Cus Bologna, all’Esercito, oggi  nella Pro Patria. 22 maglie azzurre: Olimpiadi di Pechino e Londra, 1 Mondiale militare con argento, 2  Mondiali, 4 Mondiali di cross, 3 Europei, 6 Europei di cross, 1 Europeo indoor, 2 Giochi del Mediterraneo con un argento e un bronzo. 4 Coppe Europa. Sette titoli: 3000 siepi 3, 1500 – 1, 5000 – 1.
Valeria Roffino, dall’UG Biella al Runner Team e alle Fiamme Azzurre. Otto maglie azzurre: 1 Mondiale, 1 Universiade, 2 Europei, 5 Europei di cross; nelle categorie precedenti 5 presenze. Tre titoli: uno 5000 e due 3000 siepi.
Martina Merlo, dal Murialdo al Cus Torino all’Aeronautica. Tre maglie azzurre, Europei di cross e 3000 siepi. Un titolo nel cross assoluto, tre daU23. 
Sabrina Varrone dall’Avis Bra al Cus Torino e infine alla Forestale, 12 presenze in nazionale, specialista del cross, mezza maratona 1h18’30”, 10000 – 32’20”56 agli Europei.
Ilaria Di Santo dalla Sisport alla Forestale, quattro maglie azzurre, un titolo nei 1500.
Claudia Finielli in 22 anni ha cambiato 11 società, è stata alla Cover un anno e cinque al Runner Team Volpiano, con questa società ha vinto l’unico titolo  nei 10000.


Michele Tricca e Davide Re (foto Giancarlo Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate