Master. La Barbera e Moroni iridati

10 Settembre 2018

I due piemontesi si laureano campioni mondiali del salto in lungo M50 e W45. Storico La Barbera, primo atleta con disabilità ad aver vinto una competizione internazionale di atletica per normodotati.


 

Due titoli mondiali per il Piemonte dalla rassegna iridata per gli atleti master (over 35) in corso di svolgimento a Malaga.

La biellese Maria Costanza Moroni (Zegna) si laurea campionessa mondiale W45 di salto in lungo con 5,20 metri (+0.0); la sua serie di salti è tutta sopra i 5 metri (5,20 – 5,16 – 5,19 – X – 5,20 – 5,13). Mimma bissa così il titolo conquistato nel 2015; nel suo palmares di quest’anno anche il titolo europeo indoor con 5,39 metri. Venerdì cercherà l’impresa andando in caccia della medaglia sugli 80hs.

Entra nella storia Roberto La Barbera. Il portacolori del Vittorio Alfieri Asti, amputato ad una gamba a causa di un incidente in motocicletta nel 1985, si laurea campione del mondo del salto in lungo nella categoria M50 con la misura di 6,54 (+0.0), suo primato stagionale. Dopo il settimo posto ai Campionati Europei di Atletica Paralimpica di Berlino, il piemontese col risultato ottenuto a Malaga diventa il primo atleta con disabilità ad aver vinto una competizione internazionale di atletica per normodotati. Nella sua progressione: 6,17 – 6,34 – 6,54 – 6,20 – 6,35 – X.

RISULTATI: GARE SU PISTA - GARE NON STADIA



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate