Grottammare: Palmisano ancora madrina

11 Ottobre 2017

La marciatrice azzurra, bronzo mondiale della 20 chilometri, ospite d’onore oggi alla presentazione della rassegna tricolore di domenica 15 ottobre


 

Sulle strade di Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno, la marcia azzurra torna a celebrare il finale di stagione per il dodicesimo anno consecutivo. Domenica 15 ottobre il lungomare in riva all’Adriatico ospiterà nuovamente i Campionati italiani allievi della 10 chilometri su strada, ma per la prima volta anche i Campionati italiani assoluti della 50 chilometri. Sarà l’edizione numero 87 della rassegna tricolore su questa distanza, che in precedenza si è svolta nelle Marche a Pedaso (1966), Fermo (1973) e Ascoli Piceno (1981 e 1987).

Nel circuito allestito dagli organizzatori del Centro Marcia Solestà, in programma anche una gara assoluta sui 20 chilometri per la quarta e ultima prova dei Societari, che metterà in palio il tradizionale trofeo intitolato a Serafino Orlini giunto alla 46ª edizione, e una 10 km master valida come seconda e conclusiva prova dei Societari “over 35”, mentre le competizioni giovanili assegneranno il 12° Trofeo Simona Orlini.

Madrina d’eccezione anche quest’anno l’azzurra Antonella Palmisano, medaglia di bronzo nella 20 km femminile ai Mondiali di Londra dopo il quarto posto della scorsa stagione ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, reduce dalla vittoria nella quattro giorni Around Taihu disputata in Cina alla fine di settembre. La 26enne pugliese delle Fiamme Gialle, che proprio a Grottammare nel 2006 ha conquistato da cadetta uno dei suoi primi successi, non sarà in gara domenica ma è intervenuta oggi alla presentazione ufficiale con il suo allenatore Patrizio Parcesepe. “Sono molto felice di essere qui - ha detto la Palmisano - perché da più di dieci anni vengo a Grottammare, dove sono sempre accolta con calore, e ormai un legame di affetto mi unisce a questa città”.

A fare gli onori di casa, presso il Comune di Grottammare, il sindaco Enrico Piergallini e il consigliere comunale delegato allo sport Manolo Olivieri, insieme agli organizzatori del Centro Marcia Solestà capitanati da Vincenzo Ferretti, con il collaboratore Antonio Casilio. Presenti quindi Armando De Vincentis, delegato provinciale Coni, e Giovanni Ferrari, giudice di marcia e fiduciario regionale del Gruppo giudici gare, per un evento organizzato in collaborazione con la Fondazione Simona Orlini Onlus. Previste notevoli cifre di partecipazione, con centinaia di iscritti provenienti da ogni angolo della penisola.

(foto di Mariano Vesperini)


Le autorità e gli ospiti intervenuti alla presentazione


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate