Regionali U16 ''Trofeo Bravin'': show di titoli e PB

19 Settembre 2020

Groos e Fossatelli doppietta tra gare individuali e staffette. Tanti ritocchi al personale. Al Rosi uno spettacolo con gli U16 nella prima giornata: ecco chi ha vinto. Domani day2

 

di Christian Diociaiuti

Va in archivio la prima giornata dei campionati regionali cadetti di scena al Paolo Rosi di Roma. Occasione anche per assegnare ai migliori under 16 del Lazio, il Trofeo Bravin. Giunto alla 53esima edizione, il Trofeo Giorgio Bravin, è la storica manifestazione organizzata da ASI, che quest’anno si svolge in contemporanea con i Campionati Regionali Cadetti. Le premiazioni dei vincitori sono state effettuate dal presidente dell’Asi Atletica Roma Sandro Giorgi e dal presidente del Comitato Asi Lazio Roberto Cipolletti. Le gare della seconda giornata, sempre in programma allo Stadio Paolo Rosi, inizieranno domani alle ore 15.30.

CADETTI – Quattro serie dei 300 incoronano sul tetto della regione Daniele Groos, tra i più attesi della specialità. Il portacolori di Atletica Tiburtina corre i 300 in 35.26 e sigla il nuovo personale, laureandosi campione regionale (nuovo record del Bravin). Doppietta per Groos in una sola giornata: insieme ad Aldo Rocchi, Matteo Mancini e Emanuele Stocchi vince per Atletica Tiburtina la sfida della 4x100 (44.73). Nei 1000 confermata la sfida De Rosa-Mulumba: alla fine vince Davide De Rosa per Esercito Sport&Giovani con 4 secondi di vantaggio sul ragazzo della Studentesca. Crono che si ferma a 2:33.62, con un personale di 3 secondi migliorato rispetto a quanto fatto sempre a Roma quest’anno. È anche la miglior prestazione italiana stagionale; demolito il precedente record del Trofeo Bravin che risaliva al 2007. Anche nei 100hs rispettate tutte le attese: Leonardo Dalmazio (Atletica Roma 80) vince il titolo e la gara in 14.43 (-0.2). Primato personale di 7 centesimi. Nel lungo il campione regionale è il portacolori di Nicolò Cannavale (Formia Atletica) con 6,14 (-0.2).

Nei lanci, disco a Daniele Borrelli (Fiamme Gialle Simoni) con 4,04 al secondo lancio; nel giavellotto senza rivali Lucio Claudio Visca, fratello di Carolina (ieri a Grosseto tricolore della specialità). Un 48,59 eccezionale, non distante dal personale (49,18).

CADETTE – Le due serie dei 300 incoronano Alice Calvaruso: la 2005 di Atletica Cecchina Alpa in 41.35 è la migliore, anche se non va al PB. Cinque secondi meglio dell’inseguitrice e Sara Pontani fa suoi anche i 1000: 3:05.47 per la 2006 della Tirreno Atletica Civitavecchia e medaglia al collo, a 6 centesimi dal personale. Nei 80hs bene Elisa Fossatelli: 12.37 per la giovane ostacolista delle Fiamme Gialle Simoni, che sistema an che il personale della specialità (e fa il record del Bravin). Fiamme Gialle Simoni che regalano la doppietta a Elisa Fossatelli: assieme a Margherita Traversa Young, Lucrezia Bianchi e Greta Donato vinta la 4x100 (49.59). Giornata di alto e lungo per le cadette: Bianca Vagnoli (Giovanni Scavo 2000) con 1,46 vince gara e titolo nell’alto; nel lungo un 5,42 al quinto salto (vento a -0.2) regala il successo a Lavinia Paoletti (Esercito Sport&Giovani). È anche un progresso di 9 centimetri nel personale outdoor. Lanci. Nel peso vince Miriam Lopreiato (Atletica Pomezia) con 10,47, seguita da Laura Leoni a 10.42 (Leoni è atleta della Libertas Castelgaldolfo-Albano). Nel martello s’impone Ludovica Cola (Fiamme Gialle Simoni) con un netto 40,17 al terzo lancio, a un metro dal personale.

PROVE MULTIPLE – Al giro di boa, rispettate le attese: Andrea Belvisi (Atletica Latina 80) avanti con 1997 punti, seguito da Morgan Sterpi (Sport Race) con 1666; nel pentathlon avanti Silvia Morganti (Fiamme Gialle Simoni) con 1730 punti; segue Valentina Laureti (Esercito Sport&Giovani) con 1394 punti.

(si ringraziano Gianluca Montebelli e Moreno Saddi. Foto Paolo Restucci)

File allegati:
- RISULTATI
- PROGRAMMA


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate