Master, il weekend dei CdS a Tivoli

10 Giugno 2019

All'Olindo Galli 500 over 35 in 16 diverse specialità. Risultati importanti e record sia al maschile che al femminile. In cima alla classifica c'è Liberatletica


 

Lo Stadio “Olindo Galli” di Tivoli, ancora sotto i riflettori per i campionati di società regionali su pista master. Due giorni di gare, l’8 e 9 giugno, organizzate dal Comitato Regionale della FIDAL Lazio e seguite dal referente Organizzativo e Tecnico Riccardo Pisani e da Luigi Botticelli per le iscrizioni.

I NUMERI – Quasi 500 master sopra la soglia dei 35 anni partecipanti nelle 16 diverse specialità; 53 le società laziali e 5 quelle fuori regione. Due le gare extra assoluti uomini, 100 e 400 metri. Grazie all’amministrazione comunale, l’impianto è stato rinnovato nell’ottobre del 2017, con la nuova pista verde brillante a otto corsie e il contrasto delle pedane color rosso. La tribuna ha una capienza di 4000 spettatori ed un comodo parcheggio da 800 posti auto. Grandi numeri, varie e valide società in grado di competere e primeggiare alle manifestazioni nazionali ed internazionali.

LE CORSE DEI MASTER UOMINI – Nei 100, il pluricampione italiano Alfonso De Feo (Liberatletica/SM55), vince con l’ottimo crono di 11.68 (+.03), seguito dal compagno di squadra Michele Donnarumma (SM50), in 11.96 (+0.3), terzo a tre centesimi Tommaso Stegagno (Romatletica Footworks/SM35), in 11.99 (+.03). Ancora Alfonso De Feo, primo nei 200 in 23.94 (-0.9), seguito ad un soffio da Franco Leone (G. Scavo 2000 Atl./SM45), in 23.95 (-0.9). I 400 vanno ad Andrea Orlandi (Guida Sicura/SM35), in 53.34; secondo Franco Leone (G. Scavo 2000 Atl./45), in 53.42. Si aggiudica la vittoria anche negli 800 Andrea Orlandi, nel ragguardevole tempo di 2:05.46, al secondo posto c’è Mario Caratozzolo (Runner Trainer/SM35), in 2:06.59 e vincente nei 1500 con il tempo di 4:28.49, seguito da Francesco Ferrante (G.S.

Bancari Romani/SM35), in 4:36.52. Si distingue ancora l’ottimo mezzofondista Marco Cacciamani (Atl. Villa Guglielmi/SM55) in 17:08.16; molto distante Igor Toppi (LBM Sport Team/SM35), in 17:21.66. Nei 200hs, primo al traguardo Marco Mastrolorenzi (Romatletica Footworks/SM55), in 31.06, seguito da Riccardo Tartaglia (Atletica dei Gelsi/SM50), in 31.13. Nella staffetta 4x100, si impone la squadra della Liberatletica/SM55, con Donnarumma-Leoni- Paolella-De Feo, in 47.10. Nella 4x400, vittoria della squadra della G. Scavo 2000 Atl./45, con Belli-Boi-Garzia-Leone, in 3:58.23.

Concorsi. L’alto va ad Antonello Muggianu (Liberatletica/SM55), con un salto da 1,78, secondo il pluri-specialista Marco Mastrolorenzi (Romatletica Footworks/SM55), con 1,72. Davide Graziosi (Intesatletica/SM35), fa sue le gare del lungo e del triplo, rispettivamente con le misure di 5,88 (+0.5) e 12,91, primato italiano stagionale. Vittoria nel peso e nel martello per Andrea Carpene (Atl. Colosseo 2000/SM35), rispettivamente con 12,32 e 52,15. Nel disco, ottimo lancio di Xhvit Derhemi (Liberatletica/SM65), con 43,42; al secondo posto Claudio Noce (G. Scavo 2000 Atl./SM65) con 35,88. Primo posto nel giavellotto per Daniele Carlesimo (Intesatletica/SM45) con 39,21 e secondo Alberto Bruzzone (G. Scavo 2000 Atl./SM45), con 38,86.

LE CORSE DELLE MASTER DONNE – Agnese Rossi (Liberatletica/SF45), è la vincitrice dei 100 e 200 rispettivamente con i tempi 13.17 (+1.6) e 27.54 (-1.5). Nei 400, vince Claudia Salvatore (Runner Trainer/SF35), in 1:01.40, seconda Daniela Reali (G. Scavo 2000 Atl./SF35), in 1:05.88.

La brava mezzofondista Paola Tiselli (Liberatletica/SF45), vince in 2:28.56, al secondo posto Giulia Agreste (Lazio Runners Team/SF45), in 2:33.42), mentre fa sua la gara dei 1500, con il tempo di 5:19.40, seconda per un soffio, Annalisa Pelo (Atletica dei Gelsi/SF35), in 5:19.44. Nei 3000, vittoria di Catia Addonisio (Intesatletica/SF45), in 11:22.37, seconda: Chiara Nash (ASD RUN/SF35), in 11:41.13. I 200hs se li aggiudica Gabriella Capomazza (Romatletica Footwork/SF50), in 36.37 (-1.1), seconda Carla Forcellini (Atletica dei Gelsi/SF60), in 38.49. La staffetta della 4x100 va alla squadra della Romatletica Footworks/SF45, con Sanna-Buracchia-Fiorelli-Comandè, con il crono di 56.06. Mentre nella 4x400, vittoria della Liberatletica/SF50, con Dinale-Saccucci-Tiselli-Rossi, in 4:32.03.

Concorsi: Il salto in alto e il lungo, sono appannaggio di Giovanna Antonini (Intesatletica/SF35), rispettivamente con le misure di: 1,38 e 4,03. La vittoria nel triplo è di Maria Grazia Rafti (Liberatletica/SF65), con 8,32 (-0.4). Arianna Toppi (Lyceum Roma XIII/SF45), è la vincitrice del peso con la misura di 10,20, al secondo posto Cristina Paganelli (Romatletica Footworks/SF35), in 9,46. Vince nel disco Dalia Glinskiene, con un buon lancio a 30,52, seconda Barbara Bettella (G. Scavo 2000 Atl./SF60), con 29,65. La forte martellista Marzia Zanoboni (Liberatletica/SF55), fa sua la gara scagliando l’attrezzo a 40,84, mentre al secondo posto c’è Rosanna Rosati (Romatletica Footworks/SF60), con 34,34. Il giavellotto di Cristina Paganelli (Romatletica Footworks/SF35), atterra a 31,56, dietro di lei Anna Tambone (Lyceum Roma XIII/SF50), con la misura di 23,17.

Le classifiche a squadre sono speculari per gli uomini e le donne: 1^ Liberatletica SM/14148 punti-SF/14619; 2^ Romatletica Footworks SM/12807-SF/14291; 3^ G. Scavo 2000 Atl. SM/11733-SF/12073

di Moreno Saddi

File allegati:
- TUTTI I RISULTATI

Alcuni momenti delle gare di Tivoli / foto Beatrice Pisani


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate