Lanci.Lingua decimo titolo, super Zabarino

25 Febbraio 2018

Bene i piemontesi ai tricolori di lanci invernali a Rieti. Lingua è campione italiano per la decima volta, Zabarino si migliora di oltre due metri. Podio anche per Prinetti, Bani e Scaparone.


 

Lanciatori piemontesi protagonisti ai Campionati Italiani di Lanci Invernali che si sono disputati nel fine settimana allo Stadio Raul Guidobaldi di Rieti. Nella prima giornata di gare, sabato 24 febbraio, protagonista assoluto Marco Lingua (ASD Marco Lingua 4ever) che, a quasi 40 anni, con 74,62m conquista il suo decimo titolo in carriera; importante anche la misura realizzata dal chivassese, la quarta attualmente nel ranking mondiale stagionale, e minimo per i Campionati Europei di Berlino di quest’estate (74,50m lo standard richiesto). Soddisfatto il piemontese che tornava in gara dopo sei mesi, vale a dire dopo il decimo posto ai Mondiali di Londra: “Per il momento non posso pretendere di più, era la prima gara dell’anno. Adesso non bisogna soltanto allenarsi ma anche gareggiare tanto. A Simone dico che può fare molto meglio e deve continuare”. Prossimo appuntamento per lui la Coppa Europa Lanci a Leiria (POR) il prossimo 10 e 11 marzo dove sarà in pedana insieme a Simone Falloni, medaglia d’argento a Rieti.  

Ma quello di Lingua non è l’unico podio piemontese qui a Rieti.

Ancora martello, ma questa volta al femminile: secondo posto e medaglia d’argento nella categoria assoluta e u23 per Lucia Prinetti Anzalapaya (Fiamme Gialle). La vercellese, seguita da Nicola Vizzoni, dopo aver stabilito pochi giorni fa il proprio primato personale lanciando 63,16m, si conferma sopra il muro dei 60 metri: 61,69m per lei, misura realizzata all’ultimo lancio, con la sola Sara Fantini (Carabinieri) capace di sopravanzarla in classifica.

Show nel giavellotto femminile giovanile con assolute protagoniste Carolina Visca (Fiamme Gialle) e la biellese Sara Zabarino (ACSI Italia Atletica). Le due azzurrine infatti rispettivamente con 55,04m e 53,83m, realizzano le due migliori prestazioni mondiali stagionali di categoria, e prenotano un posto in azzurro per i Mondiali Juniores in programma a Tampere dal 10 al 15 luglio (50 metri lo standard richiesto). Scontata per entrambe poi la convocazione per il triangolare lanci u20 e u23 di Nantes del prossimo fine settimana. Zabarino con il lancio realizzato a Rieti si migliora, in un colpo di solo, di oltre un metro (il suo precedente limite era 52,77m): nella sua serie anche un 53,50m realizzato al primo tentativo, e altri due lanci sopra i 50 metri (51,79m e 50,15m).

La piemontese inoltre rafforza il suo secondo posto nelle liste alltime di categoria dietro proprio la Visca.

Nel giavellotto assoluto femminile sfuma l’ennesimo titolo regionale per Zahra Bani (Fiamme Azzurre). La torinese, pur capace di un buon lancio a 54,06m, deve arrendersi a Sara Jemai (Esercito) che conquista il tricolore con 55,35m.

Ancora un podio che arriva dal giavellotto, questa volta al maschile. Terzo posto nella categoria promesse per Luca Scaparone (Atl. Fossano ’75) con 65,89 metri. Il cuneese, seguito da Sandro Boasso per la tecnica e da Simone Boasso per la pesistica, si migliora di oltre 2 metri (2 metri e 10 centimetri per l’esattezza) e realizza una serie con quasi tutti lanci al di sopra del suo precedente limite (63,79m): x – 63,35m – 65,83m – 64,10m – 65,89m – 64,49m.

Da segnalare ancora il quinto posto nel disco giovanile femminile per Sara Verteramo (CUS Torino) con 37,71m mentre nel disco assoluto mentre nel disco assoluto, sempre al femminile, sesta piazza per Ilaria Marchetti (CUS Torino) con 44,75m. Nel martello giovanile femminile quinto posto per Elisa Foresta (CUS Torino) con 51,64m mentre nel martello assoluto maschile nona piazza per Lorenzo Puliserti (La Fratellanza 1874) con 55,68m.

RISULTATI



Condividi con
Seguici su: