Libertiadi

25 Luglio 2021


 

Di Franco De Mori

Dopo un anno di sosta, causa la pandemia, ritornano le Libertiadi, non più a Gemona come da tradizione, ma a Remanzacco. Alla presenza del Presidente Regionale della Fidal Massimo Di Giorgio e del Presidente Regionale della Libertas Lorenzo Cella il GGG Regionale ha voluto mettere in palio uno speciale premio in ricordo di Nazzareno Menis, notissimo ed amatissimo dirigente della Fidal scomparso un anno fa (il 31/7 ricorre l'anniversario della morte). Il Premio è andato a Cristiano Giovanatto del Malignani vincitore dei 300 in 34"90 davanti ad Andrea Chiarvesio, anche lui del Malignani, con 35"05 e ad Emanuele Brugnizza del Natisone Cividale con 35"89. Al femminile il premio è andato all'Allieva dell'Atl.

San Vendemiano (Tv) Emilia Uliana per il suo 43"67 sui 300.

Per quanto concerne le Libertiadi Cadetti, Marco Stallone torna oltre 1,80 nell'Alto, la "solita" Carlotta De Caro domina i 300 in 42"30, il muro dei 42" non vuol proprio crollare anche a causa di un fastidioso vento contrario sul rettilineo di arrivo, Erika Querinuzzi si eguaglia con 1,50 nell'Ato, e soprattutto Sofia Violati Tescari piazza la miglior misura dell'anno nel Giavellotto con 34,17.

Nei Ragazzi doppietta di Simone Feruglio da San Daniele nei 60 (8"32) e nel Lungo (4,51) e consistenti miglioramenti per Silvia Della Bianca della Lavarianese nel Peso con 11,51.

Guarda Tutti i Risultati da Remanzacco: Libertiadi 2021


Erika Querinuzzi, GGG per Nazareno Menis e Marco Stallone(foto fvg/fidal)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate