Festa dell'Endurance. I piemontesi

15 Ottobre 2020

Tra i nomi che spiccano per la rassegna di sabato e domenica a Modena Marouan Razine (5000), Soufiane El Kabbouri (1500), Martina Merlo (5000-3000 siepi), Valeria Roffino (5000). Nella marcia Federico Tontodonati (Aeronautica).

 
Sabato 17 e domenica 18 ottobre al via a Modena, in pista, la prima edizione della Festa dell’Endurance. Novità del 2020 ideata durante il lockdown, per sdoppiare i campionati italiani assoluti in pista, assegna i titoli italiani del mezzofondo e della marcia, per la categoria assoluta, le promesse, gli juniores e gli allievi. Teatro dell’evento lo stadio comunale, eccezion fatta per le gare di marcia che si disputeranno su un circuito, lungo un chilometro, su Viale dell’Autodromo, proprio di fronte all’impianto sportivo. 848 atleti-gara (428 uomini, 420 donne). Otto i titoli assoluti da assegnare: 1500, 5000, 3000 siepi e 10 km di marcia, al maschile e al femminile. In generale, per le varie categorie, la prima giornata (sabato) sarà riservata alle gare dei 1500 e dei 3000 siepi (e 2000 siepi per allievi e allieve). La seconda giornata (domenica) sarà caratterizzata dalle prove in pista di 3000 e 5000 e dalla marcia su strada. Al termine del weekend verranno stilate le classifiche per gli scudetti 2020, sulla base dei punteggi ottenuti dai club in Emilia Romagna e nelle precedenti rassegne tricolori di Padova, Rieti, Grosseto e Vittorio Veneto

DIRETTA STREAMING -
La Festa dell’endurance sarà trasmessa in diretta streaming su atletica.tv sabato 17 e domenica 18 ottobre. Le gare saranno trasmesse in differita su RaiSport+HD.

I PIEMONTESI. UOMINI. MARCIA. Direttamente di ritorno da Podebrady, si rinnova la sfida sui 10km tra Federico Tontodonati (Aeronautica) e Stefano Chiesa (Carabinieri), cinquantista. Nella categoria u23 da seguire Ettore Bertolini (CUS Torino) mentre tra gli juniores spicca Giorgio Gueli (Atl. Canavesana), con lui anche Gianluca Carpinello (Atl. Carmagnola). Impegnati nella categoria allievi Francesco Piccarolo (CUS Torino), Matteo Mandarino (Team Atl.

Carignano) e Marcello Toscano (S.A.F.Atletica Piemonte).


MEZZOFONDO.
Tra i favoriti della vigilia sui 5000 metri Marouan Razine (Esercito) che dovrà vedersela, tra gli altri, con il piemontese Marco Giudici (Sport Project VCO). Sui 1500 metri Soufiane El Kabbouri (CUS Torino) e l’alessandrino Abdessalam Machmach (Athletic Club 96 Alperia) sono i due piemontesi da tenere d’occhio. Sulla stessa distanza ma nella categoria u23 da seguire Ossama El Kabbouri (CUS Torino) e Ayyoub El Bir (Atl. Biotekna Marcon). Nella categoria U23 Francesco Breusa (CUS Torino) può ambire al podio sia sui 5000 che sui 3000 siepi. Tra gli juniores doppio impegno per Luciano Spettoli (Atl. Alessandria), atteso al via sui 3000 e sui 1500, distanza quest’ultima dove sarà in gara anche Andrea Vair (Atl. Susa Adriano Aschieris). Sui 5000 i piemontesi da seguire sono Nicolò Gallo (Atl. Alba) e Paolo Orsetto (Atl. Vercelli 78) mentre sulle siepi il Piemonte sarà rappresentato da Fabio Tagliente (S.A.F.Atletica Piemonte), Alessio Allazzetta (Atl. Canavesana) e Davide Matta (Atl. Giò 22 Rivera). Nella categoria allievi, da seguire sui 3000 gli specialisti della corsa in montagna Elia Mattio e Simone Giolitti (Pod. Valle Varaita); con loro anche il fratello d’arte Kiril Polikarpenko (CUS Torino). Sui 1500 migliore dei piemontesi per accredito è Gabriele Angiono (CUS Torino); ad un paio di secondi, stando agli accrediti, Vincenzo Matarazzo (Atl. Roata Chiusani) e Alberto Rolando (Atl. Pinerolo). Sui 2000 siepi può invece puntare al podio Edoardo Siliquini (S.A.F.Atletica Piemonte).

DONNE. MARCIA. Le protagoniste attese per il Piemonte sono Rosetta La Delfa (UGB) per la categoria assoluta, insieme ad Alessia Gallino (Atl.

Alessandria); Chiara Verteramo (CUS Torino) per le u23; Alessia Titone (S.A.F.Atletica Piemonte) tra le juniores; Anita Laiolo (UGB) è invece la più accreditata tra le allieve che avranno un percorso di soli 5km.

Forse la gara più interessante per la nostra regione i 5000 femminili con la presenza di Martina Merlo (Aeronautica) e Valeria Roffino (Fiamme Azzurre). In gara anche l’azzurra di corsa in montagna Lorenza Beccaria (Atl. Saluzzo). Nella categoria u23 da seguire l’azzurrina di cross e corsa in montagna Anna Arnaudo (CUS Torino) e l’azzurrina di cross Elisa Palmero (Esercito); quest’ultima è attesa all’impegno anche sui 1500 dove si confronterà con Francesca Marangi Agostino (CUS Torino), anche lei in carriera nazionale di cross. Tutte dovranno fare i conti con la campionessa europea di corsa campestre Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre). Sui 3000 siepi sarà invece tutta da seguire la sfida tra la piemontese Martina Merlo, attesa quindi ad un doppio impegno, oltre ai 5000, e la trentina Isabel Mattuzzi (Fiamme Gialle). Nella categoria u23 per il Piemonte ci sarà Sara Borello (Atl. Canavesana). Nella categoria juniores sui 5000 ci saranno le azzurrine della corsa in montagna Chiara Sclavo (ASD Dragonero) e Irene Aschieris (Atl. Susa Adriano Aschieris) ma il miglior accredito delle atlete piemontesi al via è quello di Arianna Reniero (S.A.F.Atletica Piemonte). Sulle siepi da seguire Chiara Copelli (Runner Team 99) mentre sui 1500 Sivlia Zampaglione (CUS Torino) e Noemi Bouchard (Atl. Saluzzo). Nella categoria allieve doppio impegno per Greta Michieli (CUS Torino) su 1500 e 3000. Sui 1500 da seguire le portacolori dell’Atl. Stronese-Nuova Nordaffari Anastasia Zucco e Matilde Bonino mentre sui 3000 miglior accredito piemontese per Adele Roatta (Atl. Mondovì-Acqua S.Bernardo). Sulle siepi da seguire Eloisa Marsengo (Atl. Stronese-Nuova Nordaffari) ed Elisabetta Galliano (Atl. Saluzzo).

File allegati:



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate