Giomi: un Golden Gala da ricordare

18 Settembre 2020

Il presidente federale sulla magica serata dell’Olimpico: frutto del lavoro di tutta l’Atletica Italiana

 
Quel che è accaduto ieri sera all’Olimpico non era affatto scontato. Abbiamo assistito ad una serata magica, contrassegnata da tanti risultati di livello mondiale, da numerose prestazioni di rilievo degli azzurri, e dalla gemma della miglior prestazione mondiale all’aperto nel salto con l’asta di Armand Duplantis. Emozioni straordinarie, vissute senza un momento di tregua, tra pista e pedane.

Un meeting internazionale di atletica nell’anno della pandemia globale: quella che poteva sembrare una contraddizione appena qualche mese fa, si è trasformata in realtà ieri sera all’Olimpico, come frutto della scelta precisa di voler dare contenuti ad un anno a dir poco complesso. Siamo partiti da lontano, mesi fa, ipotizzando, nel pieno del momento di difficoltà per il nostro Paese, solo poche gare in pista a corsie alternate. E cercando di capire come poter permettere lo svolgimento di qualche concorso. Da lì, una evoluzione continua, segnata dalla riscrittura costante dei protocolli, sempre ricercando un obiettivo: la continuità nel rispetto della sicurezza.

E dunque, nulla di scontato, nel risultato di ieri, ma allo stesso tempo, nulla di casuale. L’Atletica Italiana può essere orgogliosa di come è stato affrontato questo momento così difficile del nostro essere comunità. Voglio dire grazie a tutti coloro che hanno contribuito al completamento di questo percorso: alle società, agli atleti, ai tecnici, ai dirigenti, ai giudici, a tutti coloro che hanno speso e spendono il loro tempo da volontari. E a quanti hanno contribuito, con il proprio lavoro, a realizzare una straordinaria edizione del Golden Gala Pietro Mennea. La ricorderemo tutti a lungo. 

Alfio Giomi

Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 Golden Gala