Domani la Jam(p) Session di Tamberi e Sottile

24 Giugno 2020

Classifica a punti e sintesi in onda su Sky Sport: giovedì i saltatori azzurri in pedana ad Ancona e Giaveno (Torino) per sfidare a distanza Przybylko e Wilson

 

Capita spesso nel jazz. Quando quattro virtuosi si incontrano, liberano la propria creatività improvvisando con gli strumenti e sperimentando con maestria. Ecco, in quel caso si parla di jam session. Ma se i quattro virtuosi sono fuoriclasse del salto in alto, funamboli del volo, allora si può giocare con le parole e con le doti atletiche, e inventare una “Jam(p) Session”. È proprio questa l’etichetta ufficiale della virtual sfida lanciata da Gianmarco Tamberi per il tardo pomeriggio di giovedì (alle 19) e poi in onda sabato sera alle 20.00 su Sky Sport Arena e di nuovo domenica alle 12.45 su Sky Sport Uno. “Abbiamo inventato un format divertente e intrigante, con una classifica a punti - racconta Halfshave - è una gara vera a tutti gli effetti, con risultati che saranno omologati”.

ITALIA VS RESTO DEL MONDO: QUATTRO PEDANE - Il compagno di squadra e gli “avversari” sono noti da settimane. Tamberi (Fiamme Gialle), che salterà sulla pedana dei suoi allenamenti ad Ancona, inquadrato da due telecamere, ha coinvolto in questa avventura l’amico da 2,33 Stefano Sottile (Fiamme Azzurre), in grado lo scorso anno di sfilargli il record italiano under 23 con un salto che dagli Assoluti di Bressanone l’ha spedito in vetta alle graduatorie mondiali per oltre un mese. Nel rinnovato impianto di Giaveno (Torino) l’azzurro si cimenterà nei primi salti ufficiali del suo 2020, dopo aver rinunciato alla stagione indoor. In Germania si metterà in gioco il campione d’Europa Mateusz Przybylko, uomo da 2,35 in carriera. E saranno invece le 13 alle Bahamas quando salterà, in contemporanea, Jamal Wilson, cresciuto in inverno fino a 2,33. “Un parterre internazionale che può darci ancora più stimoli, in qualche modo simili a quelli che si possono incontrare gareggiando all’estero - sottolinea il 28enne primatista italiano e campione europeo indoor in carica - in attesa che si possa tornare a farlo”.

LA PROGRESSIONE - È ancora fresco il 2,25 di Formia, centrato nell’esordio di sabato scorso che ha destato buone impressioni, anche considerando la rincorsa ridotta a nove passi, e il 2,30 mancato di non molto, soprattutto al terzo tentativo. Per la gara a distanza di giovedì, la progressione passa di nuovo da 2,30 e il regolamento “a punti” è un esperimento ideato da Tamberi per rendere ancora più appassionante il confronto. “Assegniamo un tot di punti per ogni quota superata e -1 per ogni errore - spiega Tamberi - in modo da valorizzare il percorso e non soltanto la misura finale”. Si parte quindi da 1 punto guadagnato per la prima misura di 2,00, passando anche per 4 punti a 2,21, 2,24 e 2,27, fino ad arrivare a 8 punti per chi riesce a superare i 2,30 o quote superiori. Con tanto di bonus per il vincitore. Fantasia e voglia di ricominciare: è l’atletica dopo il lockdown.

(da fidal.it - Nazareno Orlandi)



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate