Cross. Il Piemonte domina tra i cadetti

11 Marzo 2018

Vittoria nella classifica combinata di squadra, nella classifica di squadra maschile e in quella femminile, titolo individuale maschile (Zanchetta) e femminile (Michieli), argento indviduale per Mattio.


 

La Festa del Cross di Gubbio 2018 è un'edizione da record per il Piemonte che resterà negli annali.

Non era mai successo che la nostra regione si portasse a casa la vittoria nella classifica combinata cadetti e cadette, quella nella classifica maschile e in quella femminile e, in aggiunta, entrambi i titoli italiani individuali (Teshale Zanchetta e Greta Michieli) e una medaglia d'argento.

CADETTI (3km). Teshale Zanchetta (Vittorio Alfieri Asti) si migliora rispetto al 2017 dove su questo stesso percorso conqistò il bronzo. Gara di testa la sua, prende il comando della corsa e fa selezione, bello il rush finale nel quale tiene testa alla rimonta del compagno di squadra Elia Mattio (Pod. Valle Varaita) che chiude al secondo posto. Il cuneese, secondo lo scorso anno al campionato italiano cadetti di corsa in montagna, dopo essersi ben comportato durante tutta la stagione nei cross, conferma le sue potenzialità e chiude in spinta nell'ultimo rettilineo riuscendo ad avere la meglio sugli avversari. Completano la classifica Guglielmo Giuliano (ASD Dragonero) 23mo, Simone Giolitti (Pod. Valle Varaita) 28mo, Kirili Polikarpenko (CUS Torino) 44mo. Da segnalare anche i risultati degli individualisti: Nicola Patti (Bugella Sport) 34mo, Maro Botto Poala (Bugella Sport) 35mo, Nicolò Beitone (Pod. Valle Varaita) 40mo, Davide Rapallo (CUS Torino) 46mo, Carlo Emanuele Colombo (Pod. Arona) 70mo.

CADETTE (4km). Vittoria al fotofinish per Greta Michieli (ASD Borgaretto 75) che brucia la laziale Sofia Terrinoni grazie ad un tuffo sul filo di lana che beffa la rivale. Gara tenace quella della piemontese, campionessa regionale in carica, che mette la ciliegina sulla torta ad una stagione di cross che in Piemonte l'ha sempre vista protagonista. A ridosso del podio Noemi Bogiatto (Atl. Saluzzo) 6a, Adele Badini Confalonieri (CUS Torino) 7ma e Adele Roatta (Sprint Libertas Morozzo) 9a, più indietro Elena Bistagnino (Atl. Alessandria) 24ma. Per quanto riguarda i piazzamenti delle atlete individualiste, bene Alice Piana (ASD Gravellona VCO) 12ma; seguono Anastasia Zucco (Splendor Cossato) 17ma, Matilde Bonino (Bugella Sport) 43ma, Lucrezia Bicego Palesa (Atl. Settimese) 46ma, Matilde Bagnus (Pod. Valle Varaita) 62ma.


L'ARRIVO IN VOLATA DI GRETA MICHIELI


CLASSIFICHE DI SQUADRA.
Il Piemonte si aggiudica la combinata con 732 punti davanti a Lombardia (694 punti) e Veneto (680 punti). Un dominio assoluto che si rispecchia anche nelle classifiche individuali: la maschile vede il Piemonte al comando con 351 punti davanti a Lombardia (349 punti) e Veneto (348 punti), mentre nella femminile la nostra regione con 382 punti vince, in modo ancora più netto, su Lombardia (345 punti) e Veneto (332 punti).
Un risultato senza precedenti per la nostra regione nella storia della manifestazione, che il Fiduciario Tecnico Regionale Clelia Zola, anche referente tecnico regionale del mezzofondo ad interim, sottolinea con un 10 e lode: "Bravi tutti, la squadra nel suo complesso e gli atleti nelle loro indivdualità. Sono orgogliosa di questo gruppo e del lavoro fatto insieme ma un ringraziamento particolare lo devo a tutti i tecnici sociali che ci hanno sostenuto e che hanno creduto nel percorso impostato dal settore tecnico regionale." Entusiasta anche la Presidente Rosa Maria Boaglio: "Una grande soddisfazione e una vittoria meritata. Il Piemonte torna a farsi valere come merita. I ragazzi hanno dimostrato tutti grande valore sportivo".

RISULTATI

 

 TESHALE ZANCHETTA ED ELIA MATTIO TAGLIANO IL TRAGUARDO



Condividi con
Seguici su: