A Grosseto i tricolori Juniores e Promesse

17 Settembre 2020

Da venerdì a domenica in palio i titoli italiani u20 e u23. Tra i piemontesi iscritti anche Stefano Sottile e l'azzurrina del giavellotto Sara Zabarino. Tra i favoriti Elisa Tosetto nell'eptathlon e Federico Scarselli nel lungo.

 
Da venerdì 18 a domenica 20 settembre Grosseto ospiterà i Campionati Italiani Juniores e Promesse, una delle manifestazioni più importanti del calendario visto il numero di partecipanti: circa 1500 gli atleti iscritti alla manifestazione infatti per oltre 2000 presenze-gara, in rappresentanza di 250 società. Novità nella logistica dell’evento: si gareggerà infatti su tre impianti diversi, tra loro vicini. Lo stadio Carlo Zecchini accoglierà la maggior parte delle competizioni (tutte le gare di corsa, i salti e il getto del peso), il lancio del giavellotto sarà al campo scuola Bruno Zauli, invece martello e disco al campo Nilo Palazzoli.

JUNIORES
. Da seguire le prove multiple con Elisa Tosetto e Alessandro Sion, portacolori della S.A.F.Atletica Piemonte, che possono ambire al podio; in particolare Tosetto ricordiamo si è classificata al quarto posto ai Campionati Italiani Assoluti di Padova. Tra le donne da seguire la biellese dell’Atl. Brescia Metallurgica San Marco Veronica Crida che sarà in pedana nel salto in lungo dove troverà Larissa Iapichino. Nel triplo da seguire Valentina Paoletti (Atl. Roata Chiusani). Nei lanci doppio impegno per Sara Verteramo (CUS Torino) nel peso e nel disco, con possibilità di podio in entrambe le discipline. Nel giavellotto da seguire Sara Perolio (Zegna).

Obiettivo finale sui 400 per Giulia Maritano (CUS Torino) e per la sua compagna di club Ludovica Maccioni sui 100hs. Al maschile miglior accredito nel salto in lungo per Federico Scarselli (Novatl. Chieri) con 7,31. L’astigiano Joseph Twumasi (Atl. Stud. Rieti Andrea Milardi) punta al podio sui 100 e sui 200. Sui 100 da seguire anche Matteo Bruscagin (S.A.F.Atletica Piemonte). Stefano Grendene (UGB) è atteso al doppio impegno su 200 e 400. Sugli 800 in gara su tutti Umberto Brero (Atl. Avis Bra Gas) e Andrea Vair (Atl. Susa Adriano Aschieris). Negli ostacoli attenzione per Giacomo Marco Falzoi (CUS Torino) sui 110hs e per Raffaele Leone (Atl. Canavesana) sui 400hs. Doppio impegno per Lorenzo Pusceddu (UGB) nell’alto e nel lungo. Nel triplo torna in appuntamento tricolore Davide Favro (Atl. Canavesana), sesto alle Olimpiadi Giovanili nel 2018 nel lungo, anno in cui conquistò anche l’argento ai Campionati Europei U18. Ancora da segnalare Francesco Pugno (S.A.F.Atletica Piemonte) nell’asta e Matteo Pautasso (CUS Torino) nel peso.


PROMESSE.

Su tutti spicca il nome di Stefano Sottile (Fiamme Azzurre): il primatista italiano u23 del salto in alto è infatti atteso a Grosseto dopo il Golden Gala di questa sera. Di ritorno dallo Stadio Olimpico di Roma anche Pietro Arese (S.A.F.Atletica Piemonte): se al Golden Gala correrà i 3000 metri, a Grosseto è atteso sugli 800, distanza più corta rispetto alle sue preferenze. Con lui in gara anche Andrea Grandis (Atl. Susa Adriano Aschieris) e Filippo Morale (Atl. Alessandria). Sui 100 metri segnaliamo Federico Lisa (S.A.F.Atletica Piemonte) mentre sui 400 Simone Piscopo (CUS Torino) e Simone Massa (Atl. Fossano 75) sono i due piemontesi da tenere d’occhio. Sui 400hs riflettori su Andy Gatto (Atl. Roata Chiusani) mentre nel lungo sarà in pedana tra gli altri Matteo Bruognolo (CUS Torino). Al femminile il nome copertina è quello di Sara Zabarino (ACSI Italia Atletica), in gara nel giavellotto. Punta al podio nel salto in lungo Milica Travar (Zegna). Doppio impegno per Virginia Schieda (Atl. Pinerolo) attesa sui blocchi dei 100 e 200 metri. Negli ostacoli da seguire Marta Toso (Atl. Asti 2.2) sui 100hs ed Elena Corona (CUS Torino) sui 400hs. Nei lanci da seguire Elisa Foresta (CUS Torino) nel martello, mentre nel disco Claudia Chirilà (Atl. Strambino) e Oghomwontiti Omozusi (Sisport).

File allegati:
- ISCRITTI



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate